Progetto PEPSEA

Programme: INTERREG Italy-CroatiaPEPSEA

Project title: Protecting the enclosed parts of the sea in the Adriatic from Pollution

Acronym: PEPSEA

Duration: 01/01/2019 – 30/06/2021

EU contribution: 2.468.884,73

Po Delta Park budget: 539.171,80

Web site: https://www.italy-croatia.eu/web/pepsea

 Facebookhttps://www.facebook.com/pepseaproject/

Summary:

Contrastare con soluzioni concrete eventi di inquinamento accidentali per porti e baie: è l’obiettivo del Progetto PEPSEA che ha preso il via con il meeting iniziale a Zara, in Croazia, il 20 – 22 maggio scorsi.  

L’Ente Parco Regionale Veneto del Delta del Po fa parte della partnership. Obiettivo del progetto: aumentare il livello di protezione del mare e delle zone costiere dall'inquinamento provocato dalle navi, dalle piattaforme e dalle fonti terrestri a beneficio delle attività produttive dei territori interessati, che beneficeranno del lavoro condotto da ben otto partner (quattro italiani e quattro croati). Un altro obiettivo è quello di preservare la biodiversità migliorando la qualità di vita della popolazione residente lungo la costa. Il piano di intervento prevede azioni di prevenzione, interventi di emergenza e misure di recupero degli inquinanti dispersi.

Oltre all’Ente Parco, al progetto partecipano la Contea di Zara (Capoprogetto), l’ARPA Friuli Venezia Giulia, le Contee di Sebenico e Spalato, l'ATRAC di Fiume, il Consorzio Futuro in Ricerca di Ferrara, la Camera di commercio di Bari.

Il progetto PEPSEA, del valore complessivo di 2,9 milioni di euro, è cofinanziato dal programma di cooperazione territoriale europea Interreg Italia-Croazia 2014-2020.Sarà dedicata molta attenzione in particolare alle aree più sensibili ai pericoli di inquinamento, come ad esempio le zone di golfo, le lagune e altre zone costiere

Contact persons:

Marco Gottardi Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Roberta De Faveri Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Partnership:

  1. Contea di Zara 
  2. Ente Parco Regionale Veneto del Delta del Po
  3. ARPA Friuli Venezia Giulia
  4. Contea di Sebenico
  5. Contea di Spalato
  6. ATRAC di Fiume
  7. Consorzio Futuro in Ricerca di Ferrara
  8. Camera di commercio di Bari

Progetto VALUE

Programme: INTERREG Italy-CroatiaVALUE rgb

Project title: EnViromental And cuLtUral hEritage development

Acronym: VALUE

Duration: 01/01/2019 – 30/06/2021

EU contribution: 2.763.396,75

Po Delta Park budget: 563.325,00

Web site: https://www.italy-croatia.eu/web/value 

Pagina facebook https://www.facebook.com/VALUE.italy.croatia 

Instagram https://www.instagram.com/value.italy.croatia/ 

You tube https://www.youtube.com/channel/UCuwZ3X63ZyZcWFSbif1ibPg

 

Summary:

Il progetto "VALUE - EnVironmental And cuLtUral hEritage development", finanziato dal programma di cooperazione transfrontaliera Italia-Croazia a sua volta co-finanziato dall'Unione Europea tramite il Fondo Europeo di Sviluppo Regionale, ha come obiettivo quello di sviluppare ed avviare un nuovo modello di integrazione tra filiera culturale, scientifica e produttiva nella forma distrettuale collegata tra aree transfrontaliere di Italia e Croazia. Quest'integrazione servirà a rafforzare la visibilità e la competitività di queste aree a livello internazionale, tramite la valorizzazione del patrimonio esistente e la creazione di prodotti turistica forte caratterizzazione culturale.  

Nel dettaglio, sono nove i siti culturali archeologici in cui verranno realizzate azioni pilota, di cui 4 nel territorio del MAB UNESCO Delta Po. Verrà creato a Comacchio (FE) un parco archeologico “Open Air” dotato di più installazioni in scala reale che permettano ai futuri fruitori di godere di un’esperienza immersiva dell’antica città di Spina; verrà realizzata la ricomposizione e la digitalizzazione di parte dell’archivio storico di Pomposa di Codigoro (FE), verrà realizzata la ricostruzione sperimentale di un insediamento ad Adria (Rovigo) e di scavi archeologici nel complesso romano e paleocristiano dell’area archeologica di San Basilio di Ariano Polesine (Rovigo). Nei siti croati si realizzeranno altre tre azioni pilota, quali la creazione di una rete di percorsi storici e sentieri nell’area archeologica di Cherso, valorizzazione del sito archeologico Ostrog con la collina Balvan a Kastela e infine la ricostruzione di un complesso insediativo a Korcula


Il progetto, ufficialmente iniziato nella primavera del 2019 per concludersi nel 2021, è articolato in molteplici azioni: oltre alla realizzazione di 9 azioni pilota, sono previsti: la definizione di 7 laboratori archeologici connessi con i progetti pilota; 3 percorsi culturali transfrontalieri, l’istituzione di un centro di eccellenza scientifico transfrontaliero con la nomina di diverse figura di eccellenza provenienti dal mondo universitario. Tutti interventi che verranno promossi attraverso strumenti innovativi quali una piattaforma collaborativa e community relazionale, strumenti di promozione innovativi ma anche visite guidate, eventi locali e internazionali e festival. 


Sulla base della mappatura del patrimonio culturale, naturale, archeologico e dei servizi presenti verrà definito nuovo modello di sviluppo culturale e turistico ed istituiti 4 Distretti culturali con l’obbiettivo di valorizzare le risorse, promuovere in maniera innovativa il vasto patrimonio archeologico, culturale e turistico, diversificare l’offerta turistica dei territorio transfrontalieri e favorire la destagionalizzazione di flussi turistici. Inoltre VALUE intende attirare e far conoscere a nuovi target il patrimonio archeologico e storico esistenti nei territori, molto spesso noto solo agli addetti ai lavori ed esperti.

 

Contact persons:

Marco Gottardi Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Roberta De Faveri: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.  Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.">

 

Partnership: Comune di Comacchio, Capofila di progetto. Per l'Italia Regione Veneto - Regione Emilia-Romagna - Parco Regionale Veneto del Delta del Po - GAL Delta 2000. Per la Croazia Città di Kastela - Città di Korcula - Città di Cres 

Progetto ECOSS

Programme: INTERREG Italy-Croatia

Project title: ECOlogical observing System in the Adriatic Sea: oceanographic observations for biodiversity

Acronym: ECOSS

Duration: 01/01/2019 – 30/06/2021

EU contribution: 2.881.968

Po Delta Park budget: 117.00,00

Web site: www.italy-croatia.eu/web/ecoss

Facebook: https://www.facebook.com/ECOSSproject/

Summary:

ECOSS overall objective is the establishment of the ECOlogical observing system in the Adriatic Sea (ECOAdS), shared between Italy and Croatia, able to integrate ecological and oceanographic research and monitoring with Natura 2000 conservation strategies. Building on the facilities, infrastructures and long term ecological data existing in the Programme area and developing specific case studies, ECOSS will enhance the marine observational capacities for improving the conservation status and the expansion of the marine component of Natura 2000 network. The synergies and feedbacks among the main conservation management questions, ecological variables and key oceanographic processes will be assessed, basing on the connectivity among habitats and species in coastal and offshore waters. For the first time in the area, the holistic view of marine ecosystem health, at the base of the MSFD, will be merged with the traditional nature conservation approach, evidencing and developing the interconnections and synergies among the MSFD and H&BD. ECOSS will activate, develop and stabilize a process of Public Engagement so that all the societal actors (researchers, citizens, policy makers, business, third sector organizations, etc.) work together during the whole process in order to better align the project outcomes with the values, needs and expectations of society. ECOSS will develop, building on the existing ICT facilities, a robust data management infrastructure, following the principles of open science, facilitating access to the results and maximizing the re-use and the transferability of project outputs.

 

Contact persons:

Marco Gottardi Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Roberta De Faveri Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Partnership:

 

  1. National Research Council, Institute of Marine Sciences – CNR ISMAR  – Lead Partner (Venice and Bologna)
  2. National Institute of Oceanography and Experimental Geophysics – OGS (Trieste)
  3. Regional Agency for Prevention, Environment and Energy in Emilia Romagna (Bologna)
  4. Institute of  Oceanography  and Fisheries (Split)
  5. Po Delta Veneto Regional Park (Rovigo)
  6. Blue World Institute of Marine Research and Conservation (Lošinj)
  7. Public Institution for the Management of  Protected  Natural Areas of Dubrovnik Neretva County (Dubrovnik)
  8. Public Institution for the Management of Protected Areas in the County of Split and Dalmatia “Sea and Karst (Split)
  9. Shoreline (Trieste)
  10. Department Of Environmental Sciences, Informatics And Statistics, Ca Foscari University Of Venice (Venezia)
 poster tourism ITposter navigation ITposter fishing IT
 
Azioni 

Proclamazione del Parco del Delta del Po a riserva della biosfera Unesco - Video

ClimaParks

ERROR_FILE


loghi climaparks

Altre elaborazioni a questo link

Il Delta del Po

Parco del DeltaDetto il "dolce gigante", il Po, il fiume più lungo d'Italia, con i suoi 650 chilometri attraversa la pianura Padana fino all'Adriatico, dove sfocia a delta, dando vita ad una delle più vaste zone umide europee e del Mediterraneo.

Leggi tutto...

Vivere il Delta

Vivere il DeltaIl Delta del Po è una terra stupenda ancora in buona parte sconosciuta, da percorrere lentamente, scoprendo la dolcezza del paesaggio, l'accoglienza calda e ruvida dei casoni, l'emozione dei ponti di barche, il mistero dei folti canneti, i vasti orizzonti, le attività nelle valli, nelle lagune e negli orti, fino al fascino della foce e degli estremi scanni, lembi di sabbia finissima in continuità con il mare. 

Leggi tutto...

Scarica l'App ufficiale
Get it on Google Play

Scan me!
Scan me & Get on Google Play!

Oppure visita la versione mobile da tutti i dispositivi
Scan me & e browse!

Manifestazioni - Eventi

Eventi 2020

P5030229 comp

La pagina delle manifestazioni del Parco e dei comuni del Parco è in continua evoluzione e viene periodicamente aggiornata con l'inserimento costante dei nuovi eventi

Leggi tutto...